Hemingway a Parigi

Hemingway a Parigi

Per la Giornata Internazionale della Montagna 2017

“Così era Parigi nei primi anni, quando eravamo molto poveri e molto felici”
il 9 dicembre Josy Battaglia legge dai Racconti Parigini di Hemingway

Nei giorni seguenti gli attentati del novembre 2015 a Parigi, un libro è balzato in cima alla classifica delle vendite in Francia. Si tratta di “Festa mobile”, romanzo rimasto incompiuto per la morte del suo autore Hernest Hemingway, e pubblicato postumo per la prima volta nel 1964. Come mai un nuovo successo in giorni così tristi? Vi sono state varie riletture di questo episodio letterario. Fra quelle con più credito vi è forse il fatto che il lettore, la gente, cercasse un modo per “salvare” la città proprio attraverso i racconti di un Hemingway ancora sconosciuto, nascente; respingere l’invadenza della morte attraverso il ricordo di una Parigi che, come poche altre città al mondo, sa far nascere. Hemingway visse negli anni venti del secolo scorso da scrittore povero nel luogo dove ogni artista o aspirante tale avrebbe avuto la propria occasione, una Parigi frequentata ai tempi da personaggi come Gertrude Stein, Scott Fitzgerald ed Ezra Pound. Nei racconti parigini emerge tutta la forza della vita, nonostante la fame, l’incertezza. Vale la pena dunque soffermarsi ancora oggi a rileggere alcune pagine di un libro per scoprire forse assieme come mai Parigi, nella propria genetica di città, sia stata amata anche da artisti poveri quanto felici, come lo fu fra gli altri Hernest Hemingway.

Il 9 dicembre alle 17:30 nella sala di Casa Console a Poschiavo, Josy Battaglia leggerà alcuni estratti da “Festa mobile” di Hernest Hemingway, accompagnato per l’occasione dal duo nomade “Bardane le Rouge” (Jane & Etienne), che eseguirà pezzi di Edith Piaf, Jacques Brel e George Brassens. Simone Pellicioli introdurrà la serata parlandoci di Hemingway, del suo libro e riflettendo su quanto la vita di uno scrittore possa condizionarne la prosa.


Festival alpino Leggere le Montagne

L’evento è realizzato nell’ambito del Festival alpino Reading Mountains / Leggere le Montagne organizzato dalla Convenzione delle Alpi in occasione della Giornata Internazionale della Montagna.

È un’opportunità per organizzare sotto una comune insegna degli eventi che valorizzino la letteratura, le lingue e le culture dell’arco alpino. In occasione della Giornata Internazionale della Montagna (11 dicembre) e nelle giornate immediatamente precedenti, stakeholder, scuole, biblioteche, ma anche privati cittadini ed organizzazioni interessate sono stati invitati dalla Convenzione delle Alpi ad organizzare degli eventi che celebrino la letteratura alpina. Quest’anno gli eventi in programma saranno oltre 100 in tutti i paesi alpini.

L’evento di Poschiavo è reso possibile grazie al sostegno del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni, DATEC e del Polo Poschiavo ed è una proposta narrativa di Josy Battaglia, storievaganti.com.

L’evento si terrà presso la Casa Console di Poschiavo, sabato, 9.12.2017 alle ore 17:30.
L’ingresso è libero.

Polo Poschiavo © 2013